E’ un pò che non aggiornavo il sito, e di questo me ne scuso con tutti, ma oggi finalmente riesco a trovare il tempo e l’ispirazione giusta e prendo la palla al balzo (per rimanere in tema).

Quest’anno abbiamo visto tutti che è andata come è andata. Per varie ragioni che non starò qui a spiegarvi, l’anno calcistico non è andata come speravamo. Guardando la classifica, del girone in primis e della coppa Lomellina adesso, è subito evidente che i risultati non sono arrivati come volevamo. Andando a fondo nell’analisi però vediamo buoni segnali di positività. Le sconfitte che sono arrivate non sono mai state schiaccianti o umilianti, e a parte gli arbitri (che ahimè alcuni sono stati disastrosi ma sono gli stessi per tutti), sono arrivate spesso negli ultimi minuti o per distrazioni e azioni rocambolesche. Certo, sono comunque stati errori nostri e li abbiamo pagati a caro prezzo.

Ci aspettavamo che i nuovi ingressi dessero il valore aggiunto tecnico che ci a volte ci è mancato nelle scorse stagioni ma così non è stato e anzi, le partite vinte sono arrivate spesso quando c’erano in campo quelli considerati i “senatori”. Se guardiamo i marcatori delle ultime partite http://www.amatoricalciocassolnovo.com/partite/ si nota subito che la vecchia guardia riesce ancora a fare la differenza. Questo è il segnale più di tutti lo leggo come segno di buona speranza. L’ultima dimostrazione è arrivato proprio sabato, quando ancora una volta è il capitano che ci prende per mano e ci porta fuori dal fango.

Qualcuno direbbe “Siamo ancora vivi”! Ma è proprio così, ci siamo ancora, stiamo solo vivendo un momento fisiologico di cambiamenti che passerà velocemente. Ora faremo arrivare dei ragazzi giovani che porteranno nuovo ossigeno nei muscoli ma la certezza è che il gruppo rimane sempre, e grazie a questo non c’è ostacolo che ci possa far cadere.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.