Ibra: buona la prestazione del nostro portierone, specie quando dà quel giusto fastidio all’attaccante che lo scarta ma che poi si trova fuori posizione e sbaglia. Bravo Wahb! 6,5
Teo Motta: se non fosse per qualcuno che fa doppietta sarebbe sicuramente il migliore in campo. Tutti cercano di fare le cose velocemente mentre lui con grande classe mette giù la palla, scarta quando deve e risolve tutto. Speriamo solo che tra un monumento e l’altro suo padre abbia trovato il momento per fotografarlo! Cinema. 7,5
Cafo: dice di avere poche energie e molte le consuma urlando contro all’arbitro (giustamente) ma tutto sommato porta a casa una buona prestazione senza troppe sbavature. Soldato. 6,5
Samba: a differenza dei suoi connazionali risulta più spaesato, ci stiamo chiedendo dove sia andato il Samba di qualche tempo fa, ma speriamo che torni presto perchè ne sentiamo la mancanza. Fuori luogo. 5
Silva: buona partita, sta nel suo tenendo bene le iuncursioni avversarie, prova anche a spingere qualche volta sull’acceleratore ma poi ci ripensa e torna a posto. Posato. 6
Ante: primo tempo da buttare via, prestazione da dimenticare in cui guarda solo i 5 metri che ci sono davanti a lui e grandi rischi creati al reparto difensivo. Nel secondo riavvita la testa alle spalle e fa vedere cosa può fare, mette calma a centrocampo prende la palle, alza la testa e gira il gioco. Dai che ci siamo. 5,5
Mauri: guerriero instancabile, incalza un’altra prestazione da applausi lottando su ogni pallone e diventando (casualmente) uomo assist anche questa volta. Dea bendata. 7
Raffa: qualcuno non avrebbe più scommesso su di lui, altri (tanti) sì e lui ripaga da fuori posizione con una doppietta degna del suo soprannome. Bomber vero. 8
Jenè: prendetelo pure in giro perchè corre tanto su e giù per la fascia e sbaglia tanto. Ed è tutto vero. Ma almeno è l’unico che crea scompiglio e fa stancare gli avversari. Capitano dentro e fuori dal campo. 7
Samir: buoni movimenti e buone le occasioni cercate e create, peccato solo per quell’attimo che fugge sempre via… Col vento. 6,5
Guglie: vederlo in campo è sempre un piacere. Quando c’è. Se non fosse per quel problemino muscolare forse (ma non è detto) causato da quel singolo allenamento che ha saltato poi (o forse che ha fatto) sarebbe perfetto. Impegnato. 6,5

Leo: fa il suo mestiere entrando nel secondo tempo e dando quello che ha. Spezzarà il fiato solo al terzo tempo al bijou ma non c’è fretta. Diligente. 6
Teo Beccato: meno prestante di altre volte ma presente. E’ più difficile di quando si comincia dall’inizio ma bisogna imparare anche questo. In formazione. 6
Ivan: sbaglia quello che si poteva sbagliare, quindi percentuale di successo pari al 100%. Se non fosse che il suo compito è segnare… Affamato. 5,5
Iale: entra con calmissima e tocca un solo pallone dopo la metà del tempo in cui è dentro. Una bella palla filtrante per il succitato che sbaglia… Cecchino. 6

Mister Sacch.: primi cambi tecnico tattici mirati e presi. Poi si trasforma da geometra a ragioniere e mette il cappellino del croupier. Cassa!! 6,5

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.